Main menu

Pages

Migliori speaker e casse con Assistente Google

Assistente Google Per utilizzare i comandi vocali dell'Assistente Google nella nostra abitazione non è necessario utilizzare esclusivamente gli speaker messi a disposizione da Google (ossia Google Nest o Google Nest mini): l'assistente è disponibile anche su altre casse wireless e speaker portatili con batteria integrata, così da poter portare l'Assistente Google in tutte le stanze o anche fuori casa, scegliendo di volta in volta la cassa con il design più azzeccato o con l'audio migliore.
In questa guida vi mostreremo infatti i migliori speaker e casse con Assistente Google integrato, così da poter sempre scegliere un alternativa ai modelli prodotti da Google senza perdere l'efficacia dei comandi vocali a cui siamo abituati ogni volta che lanciamo il comando "OK Google" o "Hey Google" dal nostro telefono.

LEGGI ANCHE: Impostazioni Assistente Google su Android, iPhone e Nest

Migliori speaker con Assistente Google

Prima di addentrarci tra le casse compatibili con l'assistente vocale di Google, vi consigliamo di leggere attentamente le caratteristiche che una buona cassa deve possedere per poter rimpiazzare efficacemente Google Nest o Google Nest mini: senza di queste tanto vale acquistare le casse Google, così da avere subito tutte le migliori caratteristiche.

Caratteristiche

Prima di acquistare qualsiasi cassa o speaker che vanta di avere l'assistente vocale di Google, accertiamoci che siano presenti le seguenti caratteristiche nella scheda tecnica:
  • Qualità audio: su questo punto ovviamente potremo esprimere un parere solo dopo l'acquisto, ma come regola generale cerchiamo di acquistare modelli di speaker che integrano la cassa dei bassi o utilizzano più "mini casse" all'interno, così da poter ricreare un vero effetto sorround durante l'ascolto di qualsiasi brano.
  • Microfoni: cerchiamo dove possibile di scegliere dei modelli che dispongono di due o più microfoni direzionali, così da poter lanciare i comandi vocali di Google anche quando siamo ad una certa distanza dalla cassa e di evitare i rumori di sottofondo.
  • Connessione: per poter funzionare correttamente Assistente Google necessita di connessione a Internet, ottenibile tramite connessione Wi-Fi. Se la cassa che abbiamo scelto possiede solo il Bluetooth dobbiamo controllare che sia presente un tasto dedicato ai comandi vocali o un tasto per attivare OK Google, così da poterli richiamare quando siamo fuori casa sfruttando l'assistente integrato nel nostro telefono Android.
  • Resistenza e impermeabilità: alcune casse sono anche portatili e possono essere utilizzate fuori casa, quindi devono essere robuste e resistere a qualche goccia d'acqua, magari tramite certificazione IP68 o simili. Se invece lo speaker scelto vogliamo usarlo solo in casa, accertiamoci che sia resistente a cadute improvvise e che sia stabile (in rapporto all'altezza e al peso della cassa).
  • Ingressi: oltre alle connessioni senza fili accertiamoci che la cassa scelta disponga di un ingresso AUX, così da poter collegare un telefono o un altro impianto audio con un semplice cavo Jack da 3,5mm.
  • Dimensioni e peso: se vogliamo portare la cassa con noi il peso e le dimensioni contano, visto che un valore eccessivo di entrambi renderà scomoda l'esperienza utente. Se invece la cassa deve essere utilizzata in casa il peso deve essere maggiore, così da garantire massima stabilità.
  • Alimentazione: partendo dal presupposto che tutti gli speaker possono essere connessi alla rete elettrica di casa, se vogliamo portarci la cassa con noi in vacanza o al mare dobbiamo controllare anche la grandezza della batteria integrata, così da poter ottenere almeno 3-4 ore di riproduzione musicale ininterrotta (ovviamente sfruttando il Bluetooth, visto che non avremo Wi-Fi sfruttabili).
Se la cassa che abbiamo scelto presenta tutte le caratteristiche esposte in alto possiamo procedere con l'acquisto, visto che possono rimpiazzare efficacemente Google Nest o Google Home mini.

Guida all'acquisto

Dopo aver visto le caratteristiche degli speaker, vediamo subito quali modelli è possibile acquistare online, così da risparmiare sempre qualcosa sul prezzo finale.

Se vogliamo spendere poco ma avere comunque la potenza dell'Assistente Google a portata di mano vi consigliamo di dare uno sguardo al Motorola Sonic Boost 210, disponibile su Amazon a meno di 20€.
Motorola

Questo piccolo speaker impermeabile si connette via Bluetooth al telefono e, grazie al pulsante dedicato, permette di richiamare l'assistente vocale del nostro telefono senza dover per forza tenerlo in mano (funziona anche con lo schermo bloccato).
Tra le altre caratteristiche del prodotto vi segnaliamo un ingresso AUX per collegare dispositivi esterni e una batteria al liti integrata con autonomia fino a 4 ore.

Se invece cerchiamo qualcosa in grado di sostituire Google Nest con una qualità audio superiore, possiamo visionare la cassa LG WK7 ThinQ, disponibile su Amazon a meno di 120€.
LG

Le sue dimensioni generose racchiudono una cassa dal suono davvero brillante, al punto da non farci rimpiangere un Google Nest (dal prezzo molto simile). Tra le sue caratteristiche di spicco troviamo un altoparlante da 30 W con tecnologia Suono Meridian, connessione smart tramite Wi-Fi e Bluetooth, supporto a Google Assistant con integrazione al protocollo Google Cast, che permette a questa cassa di essere vista come un Chromecast dagli altri dispositivi di rete, così da poter riprodurre i video musicali via streaming o altri contenuti multimediali condivisibili tramite il famoso tasto Cast.

Se stiamo cercando una cassa con un design particolare non possiamo lasciarci sfuggire la Marshall LActon II, disponibile su Amazon a meno di 300€.
Marshall

Dietro un design da cassa stereo anni '60 si nasconde un concentrato di tecnologia moderna con connessione Wi-Fi e Bluetooth, tasto dedicato ai comandi vocali (configurabili anche separatamente dallo smartphone), ingresso AUX e compatibilità con tutte le app di streaming musicale e di diretta radio streaming.

Se invece non vogliamo badare a spese e desideriamo il top di gamma possiamo puntare sul Sonos Move, disponibile su Amazon a meno di 350€.
Sonos

Dietro questa imponente cassa da 3 kg troviamo il meglio della tecnologia audio portatile con bassi profondi e brillanti, equalizzazione automatica trueplay che bilancia il suono in base a dove ti trovi e a cosa stai ascoltando, connessione Wi-Fi e Bluetooth, supporto ad Assistente Google, attivazione automatica dei comandi vocali (con OK Google o Hey Google), connessione multi-room ad altri dispositivi Sonos e integrazione con gli altri dispositivi di domotica compatibili con Google Home.

Conclusioni

Anche se tutti consigliano di puntare sui prodotti Google Nest per ottenere il massimo delle funzionalità dell'Assistente Google, possiamo sempre utilizzare una delle casse mostrate in alto per ottenere una qualità dell'audio superiore, un maggior controllo dei dispositivi collegati e anche l'integrazione dei comandi vocali tramite pulsante o tramite microfoni sempre attivi.

Se non sappiamo come utilizzare le casse come assistenti vocali, vi invitiamo a leggere le nostre guide su Come ascoltare musica su Google, Alexa e Siri (comandi vocali) e Cosa può fare Google Home (Nest): assistente vocale, musica e domotica.
Non sappiamo cosa scegliere tra Amazon Alexa e Google Assistant? Possiamo chiarire tutti i dubbi leggendo il nostro approfondimento Alexa o Google Home? confronto tra Smart Speaker migliori e intelligenti.

LEGGI ANCHE: Migliori Speaker con Alexa integrato, che non sono Amazon Echo
reactions

Comments

table of contents title