Main menu

Pages

Come collegare casse con filo rosso e nero a PC o TV

Casse Hi-Fi Sui vecchi impianti stereo Hi-Fi le casse audio venivano connesse all'unità centrale tramite dei semplici fili esposti (senza spinotti e senza prese), da inserire negli appositi morsetti presenti nella parte posteriore dell'unità.
Questo tipo di casse presentano un suono bello e pulito ancora adesso ed è un peccato buttarle o lasciarle accumulare polvere inutilmente: possiamo infatti riutilizzarle per ricreare un potente impianto stero 2.1 da connette al PC o alla TV per ascoltare musica, film e giochi con una resa sonora mai vista prima!
Ma come collegare casse con filo rosso e nero ai moderni dispositivi che supportano solo audio su Jack 3,5mm o su cavi RCA? In questa guida vi mostreremo come risolvere velocemente questo problema sia su PC sia su TV, utilizzando degli amplificatori pensati per l'utilizzo con questo tipo di casse.

Come collegare vecchi impianti Hi-Fi a PC o TV

Se non abbiamo mai visto prima un vecchio impianto Hi-Fi, conviene subito procurarsene uno usato su eBay o chiedendo a zii, padri o nonni se ne possiedono uno da regalarti, visto che appartengono ad una generazione che non tornerà mai più (e sinceramente le casse erano fatte con una qualità decisamente superiore a quelle attuali).
Dopo esserci procurato l'impianto vediamo insieme come funziona e come collegarlo sia al PC sia alla TV.

Come funzionano le vecchie casse Hi-Fi?

Le casse audio di vecchio stampo presentano un filo rosso e un filo nero nudo (ossia senza nessuno spinotto) e devono essere collegate ad un amplificatore con morsetti dedicati, visto che non possono gestire in autonomia il segnale audio.
Amplificatore casse

Essendo casse passive dovremo quindi procurarci un amplificatore con morsetti audio e vari ingressi audio moderni (come RCA, Jack 3,5mm o meglio ancora entrate ottiche digitali), così da poter prendere il segnale in uscita dal PC o dalla TV, inviarlo all'amplificatore e sfruttare così le vecchie casse audio.

Qualsiasi sia il dispositivo su cui vogliamo utilizzarle, dovremo procurarci un amplificatore compatibile, come per esempio il docooler Amplificatore di Potenza Audio Mini, venduto a meno di 40€.
docooler

Le casse possono essere collegate ai morsetti presenti nella parte posteriore (rispettando gli ordini indicati dalle etichette) e utilizzando una presa di corrente per far funzionare correttamente l'amplificatore.

Se vogliamo qualcosa di ancora più potente e professionale, possiamo visionare anche l'amplificatore DENON Pma-800, disponibile a meno di 500€.
DENON Pma-800

Con questo amplificatore potremo collegare più di una cassa Hi-Fi e utilizzarla anche per ottenere l'audio da PC o da TV tramite uscita ottica digitale.

Se il nostro computer non ha un'uscita dedicata per il subwoofer (fondamentale per ricreare l'effetto 5.1 Surround), dovremo puntare su un amplificatore dotato di uscita per il subwoofer come il DENON Pma-600, in vendita a meno di 400€.
Amplificatore DENON

Anche in questo caso potremo collegare le casse nelle prese dedicate e sfruttare una delle tante porte in ingresso per amplificare il segnale del computer o della Smart TV.

Come collegare le casse Hi-Fi al PC

Per collegare le casse Hi-Fi al PC dovremo prima di tutto piazzare l'amplificatore scelto nel capitolo precedente, collegare le casse ai morsetti dell'amplificatore scelto e infine scegliere il tipo di connessione da realizzare tra amplificatore e computer.
La connessione più semplice prevede l'utilizzo di uno spinotto Jack 3,5mm-RCA come il Beikell Cavo RCA Jack Adattatore [2M], 3.5mm a 2RCA, in vendita a meno di 10€.
RCA Jack

Lo spinotto Jack 3,5mm andrà collegato all'uscita audio del computer (presente di solito come spinotto verde sul retro dei PC fissi) o all'uscita Hearphones (sui portatili), mentre i due cavi RCA bianco e rosso dovremo collegarli agli spinotti LINE IN o AUDIO IN degli amplificatori presentati in alto.
Con questa configurazione non potremo gestire correttamente i bassi, che saranno riprodotti dalle casse audio in maniera approssimativa; se la nostra scheda audio lo permette, possiamo collegare il subwoofer in maniera separata utilizzando il canale Center/Subwoofer, presente tra gli spinotti sul retro del PC (di solito di colore Arancione) e collegabile con un semplice cavo Jack-Jack.

Se la nostra scheda audio lo permette, possiamo ottenere la massima qualità possibile per il suono utilizzando un cavo ottico TOSLINK come il iVANKY Cavo Ottico Audio Digitale Toslink 1,8 m, in vendita a meno di 15€.
Cavo Ottico

In questo caso basterà collegare il cavo all'uscita audio ottica (SPDIF OUT o OPTICAL OUT) del PC con l'ingresso ottico presente sugli amplificatori più costosi (indicato come DIGITAL AUDIO IN o OPTICAL IN).

Come collegare le casse Hi-Fi alla TV

Su una moderna Smart TV conviene sfruttare subito l'uscita audio ottica digitale, così da non dover perdere tempo con cavi che non si trovano o adattatori per spinotti RCA (visto che molte TV le hanno rimosse nella dotazione audio).
Uscita audio

Non dovremo far altro che identificare sul retro della nostra TV la porta DIGITAL AUDIO OUT (OPTICAL) o simili e utilizzare lo stesso cavo TOSLINK visto nel capitolo precedente per collegarlo ad uno degli amplificatori più costosi già consigliati.

Se vogliamo ricreare un impianto 5.1 o 7.1 con vecchie casse Hi-Fi, possiamo anche prendere in esame degli amplificatori per impianti home theater come l'ONKYO TX-NR686 7.2channels Surround Black AV, disponibile a meno di 500€.
ONKYO

Con questo amplificatore potremo collegare un gran numero di casse Hi-Fi vecchio stampo e ricreare la nostra configurazione Home Theater senza dover spendere migliaia di euro per satelliti e subwoofer.

Conclusioni

Come abbiamo visto anche le vecchie casse audio degli impianti Hi-Fi e stereo (spesso ottime e migliori dei moderni impianti) possono essere riciclati sui moderni PC e Smart TV, non dovremo far altro che scegliere l'amplificatore giusto per le nostre necessità e il tipo di collegamento da effettuare, potendo scegliere tra soluzioni analogiche e soluzioni digitali (queste ultime decisamente più indicate per l'audio ad alta qualità).

Sempre rimanendo in tema di connessione delle casse audio al computer o ad altri dispositivi, vi invitiamo a proseguire la lettura anche sui nostri articoli Come collegare casse TV e impianti audio alla Smart TV e Casse altoparlanti wireless per portare l'audio in ogni stanza o fuori, così da poter scegliere in autonomia il tipo di connessione da effettuare.
reactions

Comments

table of contents title