Main menu

Pages

App per videosorveglianza gratis da usare

App videosorveglianza Le moderne telecamere di sicurezza possono essere collegate a Internet in maniera semplice, così da poter sempre controllare in tempo reale quello che succede nella nostra abitazione, nel nostro negozio o ufficio aprendo un programma di gestione remota delle telecamere sul nostro computer o notebook.
Se però siamo fuori casa e non abbiamo con noi il computer, può essere una buona alternativa configurare un'app per videsorveglianza, così da poter subito accedere alle telecamere da remoto e controllare la situazione anche quando siamo dall'altra parte del mondo.
In questa guida vi mostreremo nel dettaglio quali sono le migliori app per videosorveglianza che possiamo installare sul nostro smartphone Android o su iPhone, così da stare sicuri anche quando ci allontaniamo dal posto da tenere costantemente sotto stretta sorveglianza.

LEGGI ANCHE: Trasformare lo smartphone in telecamera di sorveglianza

Migliori app di videosorveglianza

Scegliere la migliore app di videosorveglianza potrebbe non essere un'impresa facile, visto che molto dipende anche dalle caratteristiche dell'impianto di videosorveglianza e dai protocolli utilizzati per il controllo remoto.
Qui in basso vi mostreremo quindi quali caratteristiche devono supportare le app per essere pienamente compatibili con tutti i modelli di videocamera (o di DVR) in commercio, così da non avere sorprese al momento della connessione.

Caratteristiche app di videosorveglianza

Le app di videosorveglianza sono molto numerose sugli store di Android e iPhone ma, per avere la massima compatibilità, dobbiamo accertarci che siano presenti le seguenti caratteristiche:
  • Supporto alle connessioni dirette IP: la maggior parte delle telecamere o dei circuiti di telecamere sarà accessibile tramite indirizzo IP statico, di riflesso le app che andremo a vedere devono supportare questo tipo di connessione.
  • Supporto al protocollo ONVIF: le telecamere scelte per la videosorveglianza devono supportare lo standard ONVIF, così da poterle controllare facilmente da remoto tramite app e IP statico.
  • Multi telecamera: le app devono offrire anche l'accesso a più telecamere dello stesso circuito, così da poter cambiare visuale e inquadratura e controllare ogni angolo della casa o della zona sorvegliata.
  • Registrazione in tempo reale: quando apriamo l'app deve essere possibile registrare tutto quello che visualizziamo, così da poterlo utilizzare come prova dello scasso, dell'intrusione o del furto subito.
  • Allarme e notifica: se le telecamere scelte dispongono di sensori di movimento o di cambiamento di luce, l'app deve essere in grado di monitorare questi cambiamenti in tempo reale e notificarci ogni rilevazione d'intruso, così da poter subito intervenire.
Ovviamente non tutte le funzioni saranno disponibili nelle app scelte, ma almeno accertiamoci che le prime 3 caratteristiche siano presenti (ossia le funzioni davvero minimali per ogni app di videosorveglianza).

Operazioni preliminari

Prima di passare alle app di videosorveglianza vere e proprie vi raccomandiamo di configurare già il nostro sistema di videosorveglianza per l'accesso sicuro via Internet; a tale scopo assicuriamoci di aver seguito tutti i passaggi descritti nell'elenco qui in basso:
  • Recuperiamo l'indirizzo IP della telecamera connessa alla rete: per tale scopo possiamo utilizzare anche uno dei programmi visti nella nostra guida Programmi di scansione rete e IP per trovare i computer collegati.
  • Recuperiamo la password d'accesso alla telecamera IP: essendo un sistema di sicurezza dobbiamo assolutamente recuperare la password d'accesso alla telecamera IP o al sistema di sorveglianza, avendo cura di cambiare subito la password di default (se non abbiamo provveduto).
  • Apriamo le porte del router verso la telecamera IP o verso il sistema di videosorveglianza DVR, come visto nella guida Come aprire le porte del Router.
  • Assegniamo alla nostra linea Internet un IP pubblico statico oppure utilizziamo un servizio DDNS, così da essere raggiungibili sempre con lo stesso IP o indirizzo web dedicato; a tal proposito possiamo leggere i nostri articoli Come ottenere un indirizzo IP ADSL statico con No-IP e Connettersi al PC di casa da qualsiasi luogo con un DNS dinamico.
  • Utilizzare un gruppo di continuità per modem/router e per il DVR, così da poter registrare tutto anche senza corrente elettrica.
Solo dopo aver configurato tutto e ottenuto l'indirizzo IP e l'eventuale porta della telecamera IP o del DVR, possiamo provare una delle app viste qui in basso.

Migliori app di videosorveglianza

Molti produttori di telecamere IP forniscono la propria app per controllare i dispositivi con lo stesso marchio: prima di installare delle app di videosorveglianza generiche è preferibile quindi cercare sul sito del produttore o nello store se sono presenti app dedicate, così da ottenere la massima compatibilità con le telecamere in uso.

Se non troviamo l'app dedicata del produttore possiamo sempre provare l'app AtHome Camera, disponibile gratuitamente per Android e per iPhone.
AtHome Camera

Installando quest'app potremo aggiungere velocemente ogni telecamera nei riquadri forniti e tenere sotto controllo ogni stanza o ogni punto da sorvegliare. Oltre alla registrazione in tempo reale permette anche di impostare un sistema di alert in caso di intrusi o di movimento, così da essere avvisati subito del problema.

In alternativa possiamo utilizzare l'app Alfred IP Camera, disponibile gratuitamente per Android e per iPhone.
Alfred IP Camera

Con quest'app potremo beneficiare di un sistema di sicurezza completo tramite rilevatore di movimento, avviso via notifiche e allarme sonoro e, nelle telecamere compatibili, anche audio bidirezionale.
Oltre alle semplici telecamere IP possiamo anche riciclare vecchi smartphone come telecamere di sorveglianza e gestirle comodamente dall'app, così da aumentare le aree sorvegliate.

Altra app che possiamo installare sul nostro smartphone per la videosorveglianza è Videosorveglianza Ivideon, disponibile solo su Android.
Videosorveglianza Ivideon

Usando quest'app potremo controllare rapidamente tutte le telecamere IP in nostro possesso e scegliere anche se archiviare le registrazioni nella memoria locale del telefono oppure se salvarle online sul cloud, così da risparmiare spazio e accedere alle registrazioni anche da PC in un secondo momento.

Se la nostra telecamera IP è compatibile con ONVIF, vi consigliamo di utilizzare l'app ONVIF IP Camera Monitor, disponibile solo per Android.
ONVIF IP Camera Monitor

Anche se l'app può risultare spartana ad un primo sguardo, permette di aggiungere velocemente ogni tipo di telecamera IP e di controllarne le funzioni principali con pochi tap sullo schermo, così da avere sempre tutto sotto controllo.

Conclusioni

Le app di videosorveglianza consigliate in alto vi permetteranno di tenere sempre sotto controllo quello a cui teniamo di più, anche quando siamo in giro per l'Italia e per il mondo, con tanto di notifiche e allarmi personalizzabili.

Se vogliamo trasformare uno smartphone o una webcam in dispositivi di sorveglianza, vi invitiamo a leggere le nostre guide su come Trasformare la webcam in una telecamera di sorveglianza o sicurezza.
Se invece preferiamo montare delle telecamere IP wireless, possiamo scegliere i migliori modelli nel nostro approfondimento Come installare telecamere di videosorveglianza wireless.
reactions

Comments

table of contents title