Main menu

Pages

Sottotitolare un video automaticamente

aggiungere sottotitoli video Quando si parla di sottotitolare un video si può intendere di aggiunger sottotitoli per capire i film in lingua straniera, per aggiungere parole sotto i video muti o tenuti muti oppure si può anche intendere di trascrivere il contenuto di un discorso in un video, per poterlo leggere con calma. In quest'ultimo senso, aggiungere sottotitoli ad un video permette di poter studiare la lezione di un professore oppure di riportare su un documento quello che viene detto durante una riunione. I sottotitoli svolgono quindi un ruolo importante in alcuni tipi di video come le pubblicità, i video di marketing, i video educativi, i documentari e diversi altri.
Se, quindi, abbiamo un video che ci interessa trascrivere, è possibile utilizzare strumenti che permettono di sottotitolare quel video in modo automatico o aggiungere didascalie. Uno di questi è sicuramente Youtube, che come visto permette di aggiungere sottotitoli ai video, anche se è un lavoro piuttosto lungo e noioso.
Per fortuna, ci sono anche applicazioni per trascrivere i video automaticamente, che richiedono sicuramente meno lavoro e facilitano il compito di sottotitolare qualsiasi video.

La prima di queste applicazioni è Subly, un sito web gratuito da aprire sul browser del PC o del telefono, in grado di risolvere il problema dei sottotitoli video. Questa app può trascrivere automaticamente un video e consente di modificare facilmente i sottotitoli al momento della trascrizione. In questo modo, ci si può assicurare rapidamente che i sottotitoli siano corretti e apportare modifiche se necessario. Si può anche personalizzare l'aspetto delle didascalie modificando il carattere, la formattazione, la posizione sul video e con altre opzioni. Infine, è possibile incorporare i sottotitoli nei video o scaricarli separatamente come testo.
Per usare Subly è necessario creare un account. Dopo la registrazione si apre la dashboard dove si può aggiungere il video da sottotitolare. Questa opzione consente di caricare il video e scegliere una lingua per la trascrizione. La trascrizione automatica funziona con la lingua inglese, francese, spagnolo, tedesco, portoghese ed anche con l'italiano. Al momento del caricamento, l'app impiega un po' di tempo (dipende ovviamente dalla lunghezza del video) per trascrivere automaticamente il video. Una volta terminato, dal menu Didascalie, è possibile modificare il testo estratto dal video.
L'editor dei sottotitoli mostra la trascrizione del video e consente di controllare facilmente gli errori. La trascrizione è completamente modificabile ed è sicuramente più semplice dell'editor dei sottotitoli di Youtube. Si possono poi modificare gli stili e personalizzare l'aspetto dei sottotitoli, compresi il font, la grandezza, i colori, l'allineamento, la posizione e lo stile del carattere.
Dopo aver finalizzato i sottotitoli, essi possono essere scaricati automaticamente come file .SRT oppure è possibile aggiungerli al video e scaricare il video con sottotitoli.

Un servizio simile per aggiungere sottotitoli ai video in modo rapido e quasi automatico è il sito Amara, che offre la possibilità di creare un account gratuito.

Per sottotitolare video da uno smartphone o tablet Android c'è un'app gratuita che funziona molto bene, Autocap (ma non è supportata da tutti gli smartphone) che aggiunge sottotitoli ai video automaticamente. Si può registrare un video o selezionare un video esistente nella galleria, impostare la lingua e poi leggere le didascalie aggiunge e modificarle per correggere gli errori.

Riguardo il sistema Android è importante notare che nelle Impostazioni di accessibilità di Android 10 è possibile attivare l'opzione delle Didascalie, per vedere automaticamente i sottotitoli nei video registrati da qualsiasi applicazione. Il problema è che funziona solo in lingua inglese.
Da Google, ricordiamo anche che esiste l'app Google Recorder registratore audio e trascrizione automatica voce.

Per sottotitolare video su iPhone l'app migliore è Caption This (2 Euro) che aggiunge i sottotitoli automaticamente durante la registrazione oppure per video già registrati. L'app funziona con video in formato verticale, orizzontale o quadrato, si può modificare il font e la dimensione del carattere, scegliere tra diversi colori di sfondo e del testo.

Su iPhone funziona bene anche l'applicazione della Apple, Clips che consente di scrivere i sottotitoli mentre si parla in un video e correggere gli errori della trascrizione automatica. Il limite è che la funzione dei sottotitoli funziona solo registrando video con Clips e non si possono importare video da altre fonti.

LEGGI ANCHE: Convertire audio in testo su PC
reactions

Comments

table of contents title